Back to home
Music, News, Video

INTERVISTA | VELOCY RAPTUS

VELOCY RAPTUS – “HOVER”

IL NUOVO ALBUM

Ascolta su Spotify
Ascolta su iTunes


Come vi siete conosciuti e come nascono i Velocy Raptus?

Partendo dal presupposto che ognuno di noi vive nella stessa provincia, possiamo dire che ci conoscevamo prima ancora che il progetto Velocy Raptus partisse. La storia dei membri del gruppo può essere divisa principalmente in 2 fasi. La prima fase, che parte nel 2015, vede Skia (voce) e Dj serltz come promotori di quella che diventerà poi la Velocy Raptus, chiamando in causa Vuoto e Nucky (voci) che si inseriranno nel gruppo poche settimane dopo.
La seconda fase, avvenuta dopo un anno, vede l’inserimento degli altri due membri del gruppo: Rarde, il nostro produttore, e Carlo Pelloni il nostro fonico/batterista.
Il progetto Velocy Raptus nasce dall’esigenza di esprimere al meglio il nostro concetto di Musica, cercando di creare una nostra identità.

 


Quali sono gli artisti che vi hanno influenzato e come?

Abbiamo sempre preso spunto dagli americani e dalla musica urban in particolare, cercando comunque di non snaturare quelle che sono le dinamiche rap europee.
Gli artisti che più ci hanno influenzato sono Kanye West dal punto di vista delle produzioni musicali, ma anche Travis Scott e Kendrick Lamar. Potremmo citarne altri 100, a seconda delle preferenze di ognuno di noi, ma ci vorrebbe davvero una vita, ascoltando tutti generi diversi.

 

Avete dichiarato che Hover significa “Fluttuare tra due punti, senza fine, fuori controllo, in un’incosciente caduta.”, ci spiegate meglio questo concetto?

Viviamo costantemente in questo limbo di riflessione estrema e di impulsività, ed era esattamente ciò che volevamo dimostrare attraverso le immagini. Il fluttuare alla ricerca di una stabilità senza certezze. Questo stato di fluttuazione è, paradossalmente, di per sé lʼunica certezza che abbiamo. È come cadere in picchiata da un palazzo e non arrivare mai. Alla fine, il desiderio di schiantarsi pur di non rimanere in quel limbo prevale, ma non si realizza mai. Questo pensiero rappresenta un’enorme porzione del concept dellʼintero album.

 

Si può notare dai vostri video una certa cura anche a livello grafico, per voi quanta importanza ha l’aspetto visivo ed estetico in un progetto di questo tipo?

Lʼaspetto estetico in un prodotto come il nostro copre una percentuale non indifferente. Difficile ammettere il contrario. Si può notare una chiara linea continuativa tramite le cover di anticipazione dei due singoli ed il disco stesso. Il “fluttuare” di cui parlavamo prima è tradotto a livello grafico prima di tutto sulla cover dellʼalbum. Per quanto riguarda i video, abbiamo cercato di tracciare un filo, un collegamento tra quelli che sono i visual dei singoli e i videoclip ufficiali e anche tra i video stessi, nellʼultimo frame di “Pelledoca” si notano per la prima volta i 3 protagonisti del video precedente; il che rimette il nastro da capo, in una condizione di loop costante. I video e il concept visual sono stati creati da Nucky, questo ci ha permesso di gestire il progetto e tradurre il mondo Velocy Raptus dallʼinterno per mantenere un alto grado di omogeneità durante tutto il suo corso.

 

Cosa ci dobbiamo aspettare in futuro dai Velocy Raptus? C’è un tour in programma?

Il futuro è l’incognita più bella della vita. Ogni nostro progetto verte verso un’avanguardia sonora e visiva che vuole di forza proiettarsi verso il futuro ma che, allo stesso tempo, si trascina dietro tutte le influenze subite nel corso della nostra vita e dettate dai background in cui siamo cresciuti e in cui tutt’ora stiamo crescendo. Il nostro genere è un cross-over 2.0, la fusione dell’urban con il panorama rap ed elettronico mondiale: è ERM. Nel prossimo anno cercheremo si sfatare dogmi come la pubblicazione dettata dai tempi editoriali: siamo tanti e possiamo creare tanto materiale. Tanto è quello che il pubblico dovrà aspettarsi da noi…in quantità e qualità!
Per il tour siamo in piena lavorazione e partirà non prima della prossima primavera perché siamo molto legati al fattore live: da sempre proponiamo una formazione esplosiva formata dai 3 cantanti, il dj, il batterista e tasterista/synth. Ci sarà da divertirsi!

Velocy Raptus

 

 

 


 

 

By TSW, 5 Dicembre 2018

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere gli aggiornamenti settimanali
Instagram API currently not available.